Le esercitazioni congiunte di Seul e Washington in uno scenario in evoluzione – Analisi Difesa 05.03.2018

follow Tra le numerose attività addestrative annuali, Corea del Sud e Stati Uniti svolgono tre principali esercitazioni congiunte: la Key Resolve, la Foal Eagle, alla fine di febbraio/inizi di marzo, e la Ulchi Freedom Guardian in estate, con lo scopo principale di sviluppare il cosiddetto concetto operativo 4D (detect, disrupt, destroy, defend) contro le minacce missilistiche della Corea del Nord.

loratadine drug interactions alcohol viagra La “Key Resolve”, di solito dura 10 giorni e inizia contemporaneamente all’esercitazione sul campo conosciuta come “Foal Eagle”, della durata di circa 50 giorni che vede coinvolti decine di migliaia di soldati (lo scorso anno 17.000 soldati statunitensi e più di 300.000 sudcoreani).

discount pfizer viagra La “Ulchi Freedom Guardian” è una delle più grandi esercitazioni annuali di posto comando al mondo. Si svolge con lo spirito del Trattato di Mutua Difesa tra Seoul e Washington, firmato il 1° ottobre 1953. Le attività evidenziano la partnership storica e duratura tra i due paesi e l’impegno per la difesa del territorio sudcoreano garantendo la pace e la sicurezza regionale.

follow link 2464da26-299f-40e7-9960-bad1b077c481

buy viagra cheap Le attività addestrative forniscono un’opportunità inestimabile per valutare, formare e migliorare il coordinamento e le procedure comuni, i piani e i sistemi necessari per la conduzione di operazioni di emergenza da parte della Repubblica di Corea e delle forze USA. Il Comando delle forze combinate ROK/US è stato istituito nel novembre 1978 con il solo scopo di dissuadere atti di aggressione contro la Repubblica di Corea.

us online pharmacy clomid Quest’anno, le manovre annuali sarebbero state rinviate fino a dopo la fine delle Olimpiadi invernali e Para-olimpiadi di PyeongChang (18 marzo).

Molti prevedono che Seoul e Washington comincino le attività addestrative non molto tempo dopo gli eventi sportivi anche se USA e Corea del Sud non hanno confermato un calendario specifico o altri dettagli, aprendo la possibilità a un ulteriore rinvio oltre aprile.

La Corea del Nord ha a lungo esortato gli alleati a interrompere le loro esercitazioni militari congiunte, considerate come una prova generale per un attacco nei suoi confronti.

Cina e Russia supporterebbero la Corea del Nord sulla questione, sostenendo che questa potrebbe essere una buona strada per allentare le tensioni sulla penisola.

Continua la lettura dell’artico di Elvio Rotondo su Analisi Difesa: http://www.analisidifesa.it/2018/03/le-esercitazioni-congiunte-di-seul-e-washington-in-uno-scenario-in-evoluzione/

2 pensieri riguardo “Le esercitazioni congiunte di Seul e Washington in uno scenario in evoluzione – Analisi Difesa 05.03.2018

  • 6 marzo 2018 in 19:47
    Permalink

    Complimenti, come sempre una analisi corretta e dritta al centro.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *